Fabbisogno dello Stato

Fabbisogno dello Stato (aggiornato il 5 giugno 2024)

Fonte: Ministero dell’Economia e Ragioneria generale dello Stato

Maggio 2024

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2020-2024 (milioni di euro)
202405_fabbisogno

Ancora in salita il fabbisogno dello Stato, che nei primi cinque mesi è stato di 83,8 miliardi di euro, quasi 2 in più del 2023, il valore più alto degli ultimi 5 anni.
Alla fine di aprile gli incassi risultavano aumentati di 15,8 miliardi (+8,8%), ma i pagamenti di 21,2 miliardi (+8,7%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino ad aprile) mostra una maggior spesa di quasi 5 miliardi rispetto allo scorso anno, il valore più alto dal 2013.

###################################################

Aprile 2024

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2020-2024 (milioni di euro)
202404_fabbisogno

Inizia in salita il fabbisogno dello Stato, che nei primi quattro mesi è stato di 71,3 miliardi di euro, 8 in più del 2023, il valore più alto degli ultimi 5 anni.
Alla fine di marzo gli incassi risultavano aumentati di 10,2 miliardi (+7,6%) e i pagamenti di 9,4 miliardi (+5%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino a marzo) mostra una maggior spesa di 1,3 miliardi rispetto allo scorso anno.

###################################################

Dicembre 2023

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2019-2023 (milioni di euro)
202312_fabb

Entrate e uscite delle amministrazioni centrali, valori cumulati – 2022-2023 (milioni di euro)
202312_fabbisogno_f2

Interessi passivi delle amministrazioni centrali, valori cumulati – 2019-2023 (milioni di euro)
202312_fabbisogno_f3

Il fabbisogno dello Stato per il 2023 ammonta a 110 miliardi di euro, 34 in più del 2022 e inferiore solo al 2020 (l’anno della pandemia). La differenza rispetto al livello pre Covid del 2019 è notevole.
Nel 2023 gli incassi risultano aumentati di quasi 18 miliardi (+2,8%) grazie soprattutto alle maggiori entrate tributarie e i pagamenti di circa 62 miliardi (+8,8%).
La spesa per interessi ha raggiunto i 74 miliardi di euro, il valore più alto dal 2015 e 8,7 in più del 2022. A pesare sono stati sia l’aumento dei tassi di emissione in conseguenza delle decisioni della Bce, che i titoli indicizzati all’inflazione.

####################################################

Novembre 2023

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2019-2023 (milioni di euro)
202311_fabb

Il fabbisogno dello Stato cumulato fino a novembre ha raggiunto i 110 miliardi di euro, 47 in più del 2022 e inferiore solo al 2020 (l’anno della pandemia).
Alla fine di ottobre gli incassi risultavano superiori di 21,5 miliardi (+4,6%) ma i pagamenti sono 68,8 miliardi in più (+13%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino a ottobre) mostra un maggior onere di 5,7 miliardi rispetto allo scorso anno, il valore più alto dal 2014.

####################################################

Ottobre 2023

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2019-2023 (milioni di euro)
202310_fabb

Il fabbisogno dello Stato cumulato fino ad ottobre ha raggiunto i 109 miliardi di euro, 47 in più del 2022 ed è inferiore solo al 2020 (l’anno della pandemia).
A pesare è anche il mancato incasso della terza rata del Pnrr che ammonta a circa 18,5 miliardi di euro e rappresenterebbe una consistente boccata d’ossigeno.
Alla fine di settembre gli incassi risultavano superiori di 4,2 miliardi (+1%) ma i pagamenti sono 58 miliardi in più (+12,3%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino a settembre) mostra un maggior onere di 5,7 miliardi rispetto allo scorso anno.

###################################################

Settembre 2023

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2019-2023 (milioni di euro)
202309_fabb

Il fabbisogno dello Stato cumulato fino a settembre ha superato i 100 miliardi di euro, 56 in più del 2022 e inferiore solo al 2020 (l’anno della pandemia).
A pesare è anche il mancato incasso della terza rata del Pnrr che ammonta a circa 18,5 miliardi di euro e rappresenterebbe una consistente boccata d’ossigeno.
Alla fine di agosto gli incassi risultavano superiori di 8 miliardi (+2,1%) ma i pagamenti sono 54 miliardi in più (+12,9%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino ad agosto) mostra un maggior onere di quasi 4 miliardi rispetto allo scorso anno.

###################################################

Agosto 2023

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2019-2023 (milioni di euro)
202308_fabb

Il fabbisogno dello Stato cumulato fino ad agosto è stato di 79 miliardi di euro, 46,5 in più del 2022, in linea con il 2021 e inferiore solo al 2020 (l’anno della pandemia).
Alla fine di luglio gli incassi risultavano superiori di 8,6 miliardi (+2,6%) ma i pagamenti sono 56 miliardi in più (+15,4%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino a luglio) mostra un maggior onere di 4,2 miliardi rispetto allo scorso anno.

###################################################

Luglio 2023

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2019-2023 (milioni di euro)
202307_fabb

Il fabbisogno dello Stato cumulato fino a luglio è stato di 80 miliardi di euro, 45 in più del 2022, in linea con il 2021 e inferiore solo al 2020 (l’anno della pandemia).
Alla fine di giugno gli incassi risultavano superiori di 6,2 miliardi (+2,3%) ma i pagamenti sono quasi 60 miliardi in più (+19,1%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino a giugno) mostra un maggior onere di 4,7 miliardi rispetto allo scorso anno.

###################################################

Giugno 2023

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2019-2023 (milioni di euro)
202306_fabb

Il fabbisogno dello Stato a metà anno è stato di 95 miliardi di euro, 53,6 in più del 2022, il valore più alto degli ultimi 5 anni, mancando ancora all’appello le maggiori entrate  per i contributi a fondo perduto del Pnrr versati dall’UE relative alla seconda rata del 2022.
Alla fine di maggio gli incassi risultavano superiori di circa due miliardi (+1%) ma i pagamenti sono 48,9 miliardi in più (+19,1%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino a maggio) mostra un maggior onere di quasi tre miliardi rispetto allo scorso anno.

###################################################

Maggio 2023

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2019-2023 (milioni di euro)
202305_fabb

Il fabbisogno dello Stato nei primi cinque mesi è stato di 81,6 miliardi di euro, 46 in più del 2022, il valore più alto degli ultimi 5 anni, mancando ancora all’appello le maggiori entrate  per i contributi a fondo perduto del Pnrr versati dall’UE relative alla seconda rata del 2022.
Alla fine di aprile gli incassi risultavano inferiori di quasi un miliardo (-0,5%) ma i pagamenti sono 41 miliardi in più (+20,3%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino ad aprile) mostra un maggior onere di quasi un miliardo rispetto allo scorso anno.

###################################################

Aprile 2023

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2019-2023 (milioni di euro)
202304_fabb

Il fabbisogno dello Stato nei primi quattro mesi è stato di 66 miliardi di euro, 42 in più del 2022, il valore più alto degli ultimi 5 anni, mancando ancora all’appello le maggiori entrate  per i contributi a fondo perduto del Pnrr versati dall’UE relative alla seconda rata del 2022.
Alla fine di marzo gli incassi risultavano aumentati di 7,2 miliardi (+5,8%) ma i pagamenti di ben 31,4 miliardi (+20,3%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino a marzo) mostra un risparmio di mezzo miliardo rispetto allo scorso anno.

###################################################

Fabbisogno dello Stato – Anno 2022

Fabbisogno dello Stato – Anno 2021

Fabbisogno dello Stato – Anno 2020

Fabbisogno dello Stato – Anno 2019

Fabbisogno dello Stato – Anno 2018

Fabbisogno dello Stato – Anno 2017

Fabbisogno dello Stato – Anno 2016

Fabbisogno dello Stato – Anno 2015

Fabbisogno dello Stato – Anno 2014

 

Un blog per informare