Fabbisogno dello Stato

Fabbisogno dello Stato (aggiornato il 4 ottobre 2021)

Fonte: Ministero dell’Economia e Ragioneria generale dello Stato

Settembre 2021

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2017-2021 (milioni di euro)
202109_fabbisogno

Nei primi nove mesi il fabbisogno dello Stato  è stato di 86,4 miliardi di euro, 40 in meno del 2020, caratterizzato dai provvedimenti per far fronte alle conseguenze dell’emergenza sanitaria. Resta, però, notevole la differenza con gli anni precedenti.
A consolidare il miglioramento è stato il fabbisogno di settembre (15,3 miliardi), mentre nel corrispondente mese dello scorso anno si era registrato un disavanzo di quasi 21,3 miliardi.
Alla fine di agosto gli incassi risultavano aumentati di 46,6 miliardi (+16,3%) rispetto al 2020 e i pagamenti di 13 miliardi (+3,3%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino a luglio) mostra un aggravio di quasi 2 miliardi di euro, a fronte di oltre 3 miliardi di aumenti per il 2021 previsti dalla Nota di aggiornamento al Def.

###################################################

Agosto 2021

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2017-2021 (milioni di euro)
202108_fabbisogno

Nei primi otto mesi il fabbisogno dello Stato  è stato di 71 miliardi di euro, 33,5 in meno del 2020, caratterizzato dai provvedimenti per far fronte alle conseguenze dell’emergenza sanitaria. Resta, però, notevole la differenza con gli anni precedenti.
A consolidare il miglioramento è stato l’avanzo di agosto (9,1 miliardi), mentre nel corrispondente mese dello scorso anno si era registrato un disavanzo di quasi 4 miliardi.
Alla fine di luglio gli incassi risultavano aumentati di 23,4 miliardi (+12,8%) rispetto al 2020 e i pagamenti di 11 miliardi (+3,2%).
La spesa per interessi (dati cumulati fino a luglio) mostra un aggravio di 1,5 miliardi di euro, a fronte di un aumento per il 2021 di circa 300 milioni previsto dal Def.

###################################################

Luglio 2021

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2017-2021 (milioni di euro)
202107_fabbisogno

Nei primi sette mesi il fabbisogno dello Stato  è stato di circa 80 miliardi di euro, 21 in meno del 2020, quando erano stati adottati i primi provvedimenti per far fronte alle conseguenze dell’emergenza sanitaria.
A determinare il miglioramento è stato l’avanzo di luglio (5,7 miliardi), mentre nel corrispondente mese dello scorso anno si era registrato un disavanzo di 7,3 miliardi.
Alla fine di giugno gli incassi risultavano aumentati rispetto al 2020 di 23,4 miliardi e i pagamenti di 15,2 miliardi. La spesa per interessi (dati cumulati fino a giugno) mostra un aggravio di 2 miliardi di euro.

###################################################

Giugno 2021

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2017-2021 (milioni di euro)
202106_fabbisogno

Nella prima metà dell’anno il fabbisogno dello Stato  è stato di 84,5 miliardi di euro, 9 in meno del 2020, quando erano stati adottati i primi provvedimenti per far fronte alle conseguenze dell’emergenza sanitaria.
Alla fine di maggio gli incassi risultavano aumentati rispetto al 2020 di 16,6 miliardi e i pagamenti di 12,4 miliardi. La spesa per interessi (dati cumulati fino a maggio) mostra un aggravio di 2,2 miliardi di euro.

###################################################

Maggio 2021

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2017-2021 (milioni di euro)
202105_fabbisogno

Il fabbisogno dello Stato  nei primi cinque mesi è stato di 68,7 miliardi di euro, 4,2 in meno del 2020, quando erano stati adottati i primi provvedimenti per far fronte alle conseguenze dell’emergenza sanitaria.
Alla fine di aprile gli incassi risultavano aumentati rispetto al 2020 di 5,6 miliardi, ma i pagamenti di 12 miliardi. La spesa per interessi (dati cumulati fino ad aprile) mostra un aggravio di circa mezzo miliardo di euro.

###################################################

Aprile 2021

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2017-2021 (milioni di euro)
202104_fabbisogno

Il fabbisogno dello Stato  nei primi quattro mesi è stato di 53,6 miliardi di euro, 6,5 in più del 2020, quando erano stati adottati i primi provvedimenti per far fronte alle conseguenze dell’emergenza sanitaria.
Alla fine di marzo gli incassi risultavano diminuiti di 0,6 miliardi e i pagamenti aumentati di 10,8 miliardi. La spesa per interessi (dati cumulati fino a marzo) mostra un aggravio di 0,7 miliardi rispetto allo scorso anno.

###################################################

Dicembre 2020

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2016-2020 (milioni di euro)
202012_fabbisogno

Il 2020 si chiude con il  fabbisogno dello Stato a 158 miliardi, quadruplicato rispetto ai 41 miliardi del 2019 (+282%).
Fino al mese di novembre (dati cumulati) gli incassi sono diminuiti di 28 miliardi (-6,7%) e i pagamenti aumentati di 75 miliardi (+16,1%). La spesa per interessi mostra un risparmio di 2,5 miliardi.

###################################################

Novembre 2020

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2016-2020 (milioni di euro)
202011_fabbisogno

Ancora in aumento la crescita del  fabbisogno dello Stato  cumulato da inizio anno che raggiunge i 155 miliardi, 104 in più del 2019 (+203%).
Fino al mese di ottobre (dati cumulati) gli incassi sono diminuiti di 25 miliardi (-6,7%) e i pagamenti aumentati di 65 miliardi (+14,2%). La spesa per interessi mostra un risparmio di 2,9 miliardi.

###################################################

Ottobre 2020

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2016-2020 (milioni di euro)
202010_fabbisogno

Prosegue la crescita del  fabbisogno dello Stato  cumulato da inizio anno che raggiunge i 137 miliardi, 85 in più del 2019 (+165%).
Fino al mese di settembre (dati cumulati) gli incassi sono diminuiti di 21,6 miliardi (-6,5%) e i pagamenti aumentati di 51 miliardi (+13,2%). La spesa per interessi mostra un risparmio di 4,5 miliardi.

###################################################

Settembre 2020

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2016-2020 (milioni di euro)
202009_fabbisogno

Non si arresta la crescita del  fabbisogno dello Stato  cumulato da inizio anno che raggiunge i 127 miliardi, 73 in più del 2019 (+133%).  Fino al mese di agosto (dati cumulati) gli incassi sono diminuiti di 18,3 miliardi (-6%) e i pagamenti aumentati di 55,3 miliardi (+16,5%). La spesa per interessi mostra un risparmio di quasi 4 miliardi.

###################################################

Agosto 2020

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2016-2020 (milioni di euro)
202008_fabbisogno

Il  fabbisogno dello Stato  cumulato da inizio anno è di 105 miliardi, 73 in più del 2019 (+230%).  Fino al mese di luglio (dati cumulati) gli incassi sono diminuiti di 21,6 miliardi (-8,1%) e i pagamenti aumentati di 50,2 miliardi (+17%). La spesa per interessi mostra un risparmio di quasi 2 miliardi.

###################################################

Luglio 2020

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2016-2020 (milioni di euro)
202007_fabbisogno

Supera i 100 miliardi a luglio il  fabbisogno dello Stato  cumulato da inizio anno, 71,7 in più del 2019 (+241%).  Fino al mese di giugno (dati cumulati) gli incassi sono diminuiti di 20,3 miliardi (-9,2%) e i pagamenti aumentati di 40,9 miliardi (+16,1%). La spesa per interessi mostra un risparmio di 1,8 miliardi.

###################################################

Giugno 2020

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2016-2020 (milioni di euro)
202006_fabbisogno

E’ esploso a giugno il  fabbisogno dello Stato  che nella prima metà del 2020 è stato di 94,7 miliardi di euro, 61,6 in più del 2019 (+186%).  Nel mese di maggio (dati cumulati) gli incassi sono diminuiti di 15,5 miliardi (-8,5%) e i pagamenti aumentati di 25,9 miliardi (+12,1%). La spesa per interessi mostra un risparmio di 2,5 miliardi.

###################################################

Maggio 2020

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2016-2020 (milioni di euro)
202005_fabbisogno

Si fa sempre più pesante la situazione delle casse pubbliche a seguito dei provvedimenti adottati per fronteggiare la crisi economica conseguente all’emergenza sanitaria. Il fabbisogno dello Stato  nei primi cinque mesi del 2020 è stato di 73,5 miliardi di euro, 41,4 in più del 2019 (+128%).  Nel mese di aprile (dati cumulati) gli incassi sono diminuiti di 3,8 miliardi (-2,7%) e i pagamenti aumentati di 12,9 miliardi (+7,3%). La spesa per interessi mostra un risparmio di 2,2 miliardi.

###################################################

Aprile 2020

Fabbisogno cumulato delle amministrazioni centrali – 2016-2020 (milioni di euro)
202004_fabbisogno

Iniziano a farsi sentire gli effetti dei provvedimenti adottati per fronteggiare la crisi economica conseguente all’emergenza sanitaria. Il fabbisogno dello Stato  nei primi quattro mesi è stato di 48,5 miliardi di euro, 14,2 in più del 2019.  Nel mese di marzo gli incassi sono diminuiti di 3,3 miliardi e i pagamenti aumentati di 8,3 miliardi. La spesa per interessi (dati cumulati fino a marzo) mostra un risparmio di 2,4 miliardi.

###################################################

Fabbisogno dello Stato – Anno 2019

Fabbisogno dello Stato – Anno 2018

Fabbisogno dello Stato – Anno 2017

Fabbisogno dello Stato – Anno 2016

Fabbisogno dello Stato – Anno 2015

Fabbisogno dello Stato – Anno 2014

 

Un blog per informare