Monitoraggio Coronavirus – medie mobili

(aggiornato il 30 giugno 2020)
Fonte: Dipartimento della Protezione Civile

Si rappresenta l’andamento dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione in Italia del coronavirus (Covid-19), utilizzando le medie mobili centrate(a) a 3 gioni. Ciò consente di avere una maggiore stabilità degli andamenti, rispetto ai dati grezzi giornalieri diffusi dopo le ore 17 in modalità OpenData dalla Protezione Civile, che risentono di fluttuazioni derivanti dal possibile differimento orario dei risultati delle analisi.
Lo svantaggio della rappresentazione con le medie mobili centrate è il ritardo di un giorno, sebbene già incorpori tutti i dati più recenti disponibili.

Italia – numero di casi positivi al Covid-19 e variazioni rispetto al giorno precedente (medie mobili centrate a 3 termini)
2020_Covidf1_30giu

Regioni – numero di casi positivi al Covid-19 al 29 giugno 2020 e variazioni rispetto al giorno precedente (medie mobili centrate a 3 termini)
2020_Covidf2_30giu

********************************************************
Evoluzione dal 1 marzo al 25 aprile per regione
(animazione by Luca Saluzzi)
********************************************************

Italia – Indicatori dell’andamento del contagio da Covid-19 (variazioni % su medie mobili centrate a 3 termini)
2020_Covidf3_30giu

Mondo(c) – numero di casi positivi al Covid-19 al 28 giugno 2020 e variazioni rispetto al giorno precedente (contagi per milione di abitante, medie mobili centrate a 3 termini)2020_Covidf4_29giu
Tasso di contagio mondiale invariato al 1,8%. Al primo posto per contagiati il Cile (1,4 ogni cento abitanti), poi Perù e Stati Uniti; in Europa la più colpita è la Svezia. I tassi di contagio più elevato si registrano in Sud Africa (5,3%); India (3,8%); Argentina (3,3%); Brasile (3%); Bangladesh (2,9%).

(a) La media mobile del giorno t è uguale alla somma delle osservazioni nei giorni t-1, t, t+1, divisa per tre.

(b) Il tasso di letalità  dipende dal numero di casi positivi posti a denominatore, che sono solo quelli ufficialmente riscontrati e non considera il resto della popolazione che non è stata sottoposta al tampone, ma potrebbe ugualmente aver contratto senza complicanze il Covid-19. L’Istituto superiore di sanità pubblica le principali caratteristiche dei pazienti deceduti per il Covid-19.

(c) – Coronavirus daily data

 

Un blog per informare